Cosa è il Navy Strength Gin e come nasce questa dicitura?


La storia del Gin Navy Strength è solo un altro capitolo dell’affascinante e della storia spinosa del Gin stesso. Possiamo ringraziare la marina britannica, non solo per il Gin Navy strength, ma per il Gin come lo conosciamo oggi.

Non c’è dubbio che la Royal British Navy abbia svolto un ruolo chiave sia nella produzione, nel consumo e nella prevalenza del Gin. L’uso di spezie esotiche nel Gin è stato reso possibile dalle importazioni dall’Africa e dall’Asia. La prevalenza di Gin in tutto il mondo è dovuta ai marinai che mettono piede in nuove città e in nuovi continenti.

Abbiamo tutti sentito parlare delle razioni di rum nella marina. Sconosciuto a molte persone è il fatto che, mentre gli uomini arruolati sopravvivevano con il rum, gli ufficiali della Royal Navy bevevano Gin.

La pratica di emettere razioni di alcol nella marina è iniziata nel 16 ° secolo. È iniziato con la birra, e talvolta con il vino e si è concluso con rum e Gin. La pratica di emettere razioni alcoliche fu abolita nella Royal Navy nel 1970. Tuttavia, la Royal New Zealand Navy ha abolito la pratica fino al 1990.

Cos’è il Gin Navy Strength?

Tecnicamente, tutto il Gin con più del 57,15% di alcol è un Gin Navy Strength. La ragione dell’alto contenuto alcolico risulta essere molto pratica.

Sia il Gin che il rum erano conservati in botti di legno insieme alla polvere da sparo sottocoperta. Nel caso in cui i barili di Gin o rum iniziassero a fuoriuscire e immergersi nella polvere da sparo, il contenuto alcolico doveva essere almeno del 57,15%. Qualsiasi cosa al di sotto di questo e la polvere da sparo non brucerebbe.

Alcol proof

Il termine “proof” deriva dal test di “prova” della Royal Navy britannica. Ciò comportava versare lo spirito sulla polvere da sparo. Se la polvere bruciava dopo essere stata immersa, indicava che c’era un contenuto alcolico sufficiente – o che il Gin era “a prova di polvere da sparo” – e il gin era ammesso a bordo.

Ciò significa che nel Regno Unito, uno spirito con il 57,15% è a prova di 100 gradi. Uno spirito con il 40% è a prova di 70 gradi.

Per rendere le cose più complicate, la definizione americana di “prova” è molto diversa. La prova dell’alcol negli Stati Uniti è definita come il doppio della percentuale di alcol in volume. Di conseguenza, il gin a prova di 100 gradi contiene il 50% di alcol.

Le caratteristiche di un Gin Navy Strength

Tutti i Gin vengono diluiti con acqua per raggiungere il livello desiderato di ABV (Alcohol By Volume).

Poiché il Gin è fatto aggiungendo ginepro, erbe, frutta e spezie allo spirito, ciò significa che il Gin Navy Strength non solo ha più alcol ma anche più del gusto originale.

Tuttavia, a causa del modo in cui l’alcol influenza il gusto, non puoi presumere che un Gin Navy Strength sia solo un gin con più dello stesso gusto rispetto alla sua versione diluita, devi assaggiarlo per determinare se ti piace, proprio come qualsiasi altro Gin.

Come usare un Gin Navy Strength

La maggior parte dei Gin Navy Strength può essere utilizzata sia in un Gin & Tonic, sia in un Dry Martini.

Il contenuto alcolico più elevato renderà più forte il Martini secco.

In un Gin & Tonic, l’alcol è più mascherato, ma dovresti essere pronto a usare un po ‘più di tonica di quello che useresti con un Gin standard.

Inizia usando la stessa quantità di tonica che faresti normalmente.

Basandosi su questa storia, il termine “Navy Strength Gin” è nato negli anni ‘90 come strategia pubblicitaria per la vendita dei distillati ad alta gradazione. La possibilità di utilizzare questa dicitura sulle bottiglie di gin è stata poi regolamentata vietandone l’utilizzo sui gin al di sotto del 57,1% vol.


Lascia un feedback, potresti ricevere un coupon da utilizzare per l'acquisto dei nostri prodotti